Michael Fassbender, una rassegna


Dal 2 al 12 marzo 2014 presso la Sala Alda Merini – Spazio Oberdan della Provincia di Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta una rassegna dedicata a Michael Fassbender, una selezione di film che vedono protagonista l’attore tedesco-irlandese dagli occhi di ghiaccio che, grazie all’intensità delle sue interpretazioni, ha ricevuto negli ultimi anni numerosi riconoscimenti internazionali.

Il successo e la notorietà mondiale arrivano dopo una lunga gavetta nella televisione e nel cinema, e l’incontro con registi di talento tra cui Tarantino, Ozon, Cronenberg, Ridley Scott, Steve McQueen. Proprio quest’ultimo, che l’ha appena diretto nel biopic in odore di Oscar 12 anni di schiavo, ha detto di Fassbender che “ti fa vedere te stesso in lui, non sono molti gli attori a poterlo fare”, scolpendo con queste parole la capacità di calarsi con eclettismo, intelligenza e una straordinaria adesione al personaggio di un divo-antidivo, che a 37 anni e in una ventina di film ci ha dato interpretazioni indimenticabili. Dall’eroe dell’IRA Bobby Sands di Hunger (17 minuti di dialogo girati in una sola ripresa), al vile seduttore conteso tra madre e figlia di Fish Tank, al fascinoso Rochester che fa innamorare l’orfana in Jane Eyre, all’autodistruttivo erotomane di Shame, con cui Fassbender ha vinto la coppa Volpi a Venezia come miglior attore.

Schede dei film

A Dangerous Method
R.: David Cronenberg. Sc.: Christopher Hampton. Int.: Michael Fassbender, Viggo Mortensen, Keira Knightley, Vincent Cassel. Can./UK/Ger./Fr./Irlanda, 2011, col., 99’.
Primi del 1900, tra Zurigo e Vienna, luoghi in cui si sviluppa il complesso e anche conflittuale rapporto tra i padri della psicanalisi, Sigmund Freud e Carl Gustav Jung, e la difficile relazione di entrambi con la paziente Sabina Spielrein, ragazza russa di cultura elevata cui è stata diagnosticata una grave isteria aggressiva. Sabina è una paziente di Jung che, per curarla, decide di adottare la “terapia delle parol”’ – il trattamento sperimentale di Freud – attraverso cui emerge un’infanzia segnata da umiliazioni e maltrattamenti da parte della figura paterna e un complicato rapporto tra sessualità e disordini emotivi. Con il passare del tempo il rapporto fra lei e Jung andrà ben oltre quello fra medico e paziente, ma alla fine le cure avranno effetto e Sabina diventerà lei stessa psichiatra.

The Counselor – Il procuratore
R.: Ridley Scott. Sc.: Cormac McCarthy. Int.: Michael Fassbender, Penélope Cruz, Javier Bardem, Cameron Diaz, Brad Pitt. USA, 2013, col., 111′.
Un avvocato cede alla tentazione di entrare in un mondo losco e pericoloso per guadagnare in fretta molto denaro. Ben presto, però, si accorge che un’unica decisione sbagliata può avere conseguenze irreversibili e sconvolgenti. Sebbene il procuratore sia messo in guardia contro i potenziali pericoli dell’affare a cui si accinge a partecipare, la sua arroganza gli impedisce di fermarsi in tempo.

Fish Tank
R. e sc.: Andrea Arnold. Int.: Michael Fassbender, Katie Jarvis, Kierston Wareing, Rebecca Griffiths. Gran Bretagna/Olanda, 2009, col., 124′.
La quindicenne Mia, ribelle, problematica e amante della musica hip-hop, è stata espulsa dalla scuola e allontanata dai suoi amici. La sua vita sembrerebbe migliorare grazie a Connor, il nuovo compagno della madre, che le dà iniezioni di fiducia ed è prodigo di attenzioni verso lei, sua madre e la sua sorellina. Un’ennesima delusione, però, interromperà i suoi sogni di adolescente e segnerà il suo passaggio verso l’età adulta.

Hunger
R.: Steve McQueen. Sc.: Steve McQueen, Enda Walsh. Int.: Michael Fassbender, Liam Cunningham, Lalor Roddy, Stuart Graham, Brian Milligan. Gran Bretagna, 2008, col., 96′, v.o. sott. it.
1981, Irlanda del Nord. Nella prigione di Maze, i detenuti appartenenti all’IRA danno il via alla protesta della coperta e a quella dell’igiene, che vengono represse nella violenza. Bobby Sands, leader del movimento, inizia uno sciopero della fame che lo porterà a essere trasferito nel reparto ospedaliero del carcere a causa delle sue pessime condizioni di salute.

Jane Eyre
R.: Cary Joji Fukunaga. Sc.: Moira Buffini, dal romanzo omonimo di Charlotte Brontë. Int.: Michael Fabbbender, Mia Wasikowska, Judy Dench, Jamie Bell, Sally Hawkins. UK/USA, 2011, col., 120′, v.o. sott. it.
Jane Eyre, malata e in fuga, trova riparo presso la famiglia del reverendo St. John Rivers. Qui, la ragazza rievoca le sue tristi vicende: rimasta orfana all’età di 10 anni, è stata affidata alle cure della dispotica zia Reed, ma questa l’ha poi inviata presso la Lowood School, diretta dall’arcigno Sig. Brocklehurst, dove la sua unica consolazione era l’amicizia con Helen Burns. Divenuta adulta e diplomatasi, Jane ha poi trovato un impiego come istitutrice della piccola Adele nell’imponente dimora di Thornfield Hall, proprietà del tormentato Edward Rochester. Il suo soggiorno a Thornfield Halls è allietato dalla cordiale signora Fairfax e dalla simpatia della piccola Adele, ma la ragazza ben presto diventa consapevole che dietro la tranquilla facciata si nasconde un misterioso segreto. Nel frattempo, il legame tra lei e Rochester si fa sempre più forte fino a quando, però, il mistero viene svelato.

Shame
R.: Steve McQueen. Sc.: Steve McQueen , Abi Morgan. Int..: Michael Fassbender, Carey Mulligan, James Badge Dale, Nicole Beharie. Gran Bretagna, 2011, col., 99′.
Il trentenne newyorchese Brandon è apparentemente un uomo di successo, ma nasconde in realtà una logorante dipendenza sessuale. Un giorno Sissy, la sua ribelle e problematica sorella, irrompe nel suo confortevole appartamento. Il ritmo metodico e ordinato della vita di Brandon entrerà in crisi e, per sfuggire al difficile rapporto con Sissy, il ragazzo sprofonderà nel vortice oscuro dei bassifondi di New York.

Calendario

DOMENICA 2 MARZO
h 21 Shame (S. McQueen, 2011, 99′)
MERCOLEDÌ 5 MARZO
h 19.00 A Dangerous Method (D. Cronenberg, 2011, 99′)
GIOVEDÌ 6 MARZO
h 16.30 Fish Tank (A. Arnold, 2009, 124′)
VENERDÌ 7 MARZO
h 21.15 Hunger (S. McQueen, 2008, 96′)
SABATO 8 MARZ0
h 14.45 Jane Eyre (C. J. Fukunaga, 2011, 120′)
h 21.15 The Counselor – Il procuratore (R. Scott, 2013, 111′)
DOMENICA 9 MARZO
h 17.00 Fish Tank (A. Arnold, 2009, 124′)
MERCOLEDÌ 12 MARZO
h 17.00 Jane Eyre (C. J. Fukunaga, 2011, 120′)
h 19.00 Hunger (S. McQueen, 2008, 96′)

MODALITÀ D’INGRESSO
Biglietto d’ingresso: intero € 7,00
Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera: € 5,50
Spettacoli delle ore 15 e 17 dei giorni feriali: intero € 5,50, ridotto per i possessori di Cinetessera € 3,50

UFFICIO STAMPA
Fondazione Cineteca Italiana/Cristiana Ferrari ufficiostampa@cinetecamilano.it – 3337357510

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 02/03/2014 - 12/03/2014
00:00

Location
Sala Alda Merini dello Spazio Oberdan della Provincia di Milano

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento