Roma-Istanbul: Crossing the Bridge. Festival del Cinema Italiano a Istanbul








Al via la II edizione della manifestazione cinematografica che si terrà dal 4 al 10 dicembre.

 

Sbarca per la seconda volta a Istanbul il Festival del Cinema Italiano organizzato da MedFilm Festival che ha appena chiuso, lo scorso novembre, l’importante manifestazione di Roma, giunta alla sua XV edizione, dove la rassegna di film provenienti dai paesi mediterranei ha avuto un enorme successo di pubblico. L’evento parte integrante del progetto Roma-Istanbul: Crossing the Bridge, proporrà nella magnifica cornice della città proclamata, per il 2010, città europea della Cultura., dieci lungometraggi inediti, tra i migliori dell’ultimo anno e una selezione di documentari e cortometraggi, per un totale di 25 titoli.

“Il cinema non è morto anzi, è vivo e vegeto, ma va stimolato – afferma Ginella Vocca presidente di MedFilm Festival – Il rito dello stare insieme al cinema non morirà facilmente e ci sono i Festival a parlare di cinema con importanti scambi culturali. MedFilm Festival – continua – è stata la prima importante manifestazione a parlare, in Italia, del cinema turco, ben quindici anni fa. Poi ha deciso di portare in Turchia il cinema italiano.”

L’appuntamento fisso destinato a facilitare il dialogo culturale e la conoscenza reciproca tra Italia e Turchia, avrà numerosi ospiti, incontri professionali tra gli operatori del settore cine-audiovisivo per rilanciare e incrementare la distribuzione delle pellicole italiane in Turchia e per aprire nuove strade alla cooperazione nel settore cinematografico. Il Medfilm Festival di novembre a Roma ha realizzato una vetrina permanente di cinema turco il quale ha anche trionfato nella XV edizione con due opere: Wrong Rosary di Mahmut Fazil Coskun e Pandora’s Box di Yesim Ustaoglu, che hanno ricevuto rispettivamente il Premio Espressione Artistica 2009 e il Premio Eurimages Italia 2009. L’Italia, quindi, si racconta in questa nuova edizione in Turchia attraverso il suo cinema migliore. Ad inaugurare la manifestazione sarà il film La Bella Gente, opera seconda di Ivano De Matteo. Girato in quattro settimane e con un budget di 450.000 euro, il film traduce, con acuta e moderna semplicità, l’ipocrisia borghese e intellettuale, insinuandosi nel perbenismo e nelle sue regole, difficili da mettere da parte malgrado l’apparente buona volontà. Altri esordi seguiranno nelle serate evento. Claudio Giovannesi, ad esempio, che con La casa sulle Nuvole, vincitore del Concorso Premio Italia al MedFilm Festival 2009, si cimenta con una commedia malinconica che indaga i segreti di famiglia di una generazione in fuga dalle proprie responsabilità. Poi, ancora Mar Nero di Federico Bondi, pluripremiato alla 61 edizione del Festival internazionale di Locarno e alla XIV edizione del MedFilm Festival. Il film avvicina due temi importanti come immigrazione e terza età in una provincia ricca e diffidente come quella fiorentina, raccontata con immagini poetiche e una sceneggiatura importante co-firmata da Ugo Chiti, tra i maggiori autori italiani. Sarà presentata anche l’opera prima di Claudio Noce, Good Morning, Aman, due vite a confronto con un destino comune raccontate sullo sfondo di una Roma distratta. Il film di chiusura della manifestazione, il 9 dicembre, sarà Alza la Testa la seconda opera Alessandro Angelini, interpretata da uno straordinario Sergio Castelitto. Anche il cinema di autori affermati accompagnerà gli esordi durante la rassegna come: Giulia non esce la sera di Giuseppe Piccioni, Tutta colpa di Giuda di Davide Ferrario, Fortapasc di Marco Risi che racconta la storia vera di un eroe italiano: Giancarlo Siani, giovane giornalista ucciso dalla camorra nel 1985. E ancora, sul fronte dell’impegno, il maestro del cinema politico italiano, Citto Maselli, che con il suo Le ombre rosse ci consegna un impietoso ritratto della decadenza in cui versa la sinistra italiana. Molti registi e autori saranno presenti in sala per salutare il pubblico. Oltre Citto Maselli incontreranno il pubblico anche Alessandro Angelini, Claudio Noce e l’attrice Valentina Carnelutti, che riceverà il Vivident Special Festival Award come testimonial della Seconda Settimana del Cinema Italiano in Turchia.

Durante tutte le serate saranno distribuite agli spettatori turchi le schede di valutazione delle opere per esprimere il proprio gradimento al fine di un arricchimento non solo culturale ma anche commerciale. In questo senso sono stati organizzati dal MedFilm Festival anche degli incontri di distribuzione Italia-Turchia mirati a rafforzare il livello di conoscenza dei rispettivi mercati audiovisivi da parte dei professionisti ed incentivare una più efficace distribuzione e circolazione dei film attraverso la possibilità offerta agli operatori Turchi, grazie alla collaborazione con Unefa, di incontrare i principali rivenditori internazionali del mercato italiano.

Livia Serlupi Crescenzi

 

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 04/12/2009 - 10/12/2009
All Day

Location

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento