Summer Kino


Nel giardino del Circolo degli Artisti, all’interno di Roma Village, oltre due mesi di cinema, musica, teatro e appuntamenti. Più di 50 titoli da tutto il mondo: il meglio della stagione 2012/2013, incontri con autori e attori italiani, attenzione per le realtà indipendenti e il documentario, film inediti.

Torna, dopo il successo dell’estate scorsa e una splendida stagione “invernale”, SUMMER KINO: dal 26 giugno al 31 agosto il cineclub, autentico punto di riferimento della cultura (non solo) cinematografica della Capitale, trasloca “sotto le stelle”, nel giardino del Circolo degli Artisti (via Casilina Vecchia, 42), all’interno del Roma Village.

La filosofia è quella di sempre: attenzione al cinema di qualità da tutto il mondo (rigorosamente in v.o. sottotitolata), occhio di riguardo per le realtà indipendenti e il documentario; incontri con gli autori e i protagonisti dei titoli italiani in programma; valorizzazione delle “perle” sfuggite al grande pubblico nel corso della stagione.

Accanto all’Arena Cinema (100 posti) che ospiterà le proiezioni, gli spettatori potranno intrattenersi nel bistrot (120 coperti), che proporrà, oltre alla cucina dello chef Marco Tombolini, anche aperitivi con dj, cocktail e wine bar. Ma non finisce qui, perché il Kino quest’estate raddoppia, inaugurando una seconda sala sempre en plein air, l’Arena Live, riservata a spettacoli teatrali, presentazioni letterarie e musica dal vivo.

L’estate del Summer Kino si inaugura, mercoledì 26 giugno, nel segno del cinema italiano, con Padroni di casa, l’originale opera seconda dell’attore e regista Edoardo Gabbriellini che ha segnato il ritorno al cinema di Gianni Morandi, accanto ai protagonisti Valerio Mastandrea (anche sceneggiatore) e Elio Germano nei panni di due fratelli piastrellisti chiamati a sistemare la terrazza di un cantante di successo: uno sguardo sull’Italia di oggi, tra commedia e tragedia, dove le cose non sono mai come sembrano. E nemmeno le persone.

Sempre in tema di attori dietro la macchina da presa, saranno al Summer Kino anche due degli interpreti più apprezzati del nostro cinema, quest’anno al loro debutto nel lungometraggio: Luigi Lo Cascio con La città ideale, un “giallo dell’anima” venato di riflessioni ecologiste che lo vede anche protagonista, e Valeria Golino con Miele, riflessione sensibile e matura sul tema dell’eutanasia. Senza dimenticare Donatella Finocchiaro con il documentario Andata e ritorno (martedì 9 luglio), un viaggio tra passato e presente dedicato alla sua Catania.

Tra gli altri registi che animeranno i primi giorni di programmazione, ricordiamo almeno Salvatore Mereu con Bellas Mariposas (sabato 6 luglio), tratto dall’omonimo racconto di Sergio Atzeni, dove sullo sfondo della periferia di Cagliari si fondono magicamente il realismo disperato e la leggerezza di una favola; Stefano Sardo, che in Slow Food Story (mercoledì 3 luglio, con aperitivo “a tema”) ripercorre 25 anni di rivoluzione gastronomica firmata Carlo “Carlìn” Petrini.

Ma Summer Kino è anche uno spazio dove incontrare i lavori di tanti giovani cineasti che con le loro opere, diversissime per formato, genere, durata, mostrano le tante anime del cinema italiano più indipendente e vitale: da Sabrina Varani, che con Riding For Jesus (sabato 29 giugno) ci porta alla periferia di Las Vegas tra i “Circuit Riders”, i motociclisti cristiani evangelici, ad Alessandro Scippa, autore con Arianna (giovedì 4 luglio) di un piccolo miracolo produttivo dove, sullo sfondo dell’isola di Procida, riecheggia l’eco del mito; da Cosimo Terlizzi, che ne L’uomo doppio (venerdì 5 luglio), prodotto da Riccardo Scamarcio, Viola Prestieri e Valeria Golino, interroga se stesso e la propria vita artistica e sentimentale per indagare sulla natura dell’uomo diviso tra istinto e morale, a Maura Delpero, autrice con Nadea e Sveta (mercoledì 10 luglio) di un ritratto tutto al femminile, quello di due amiche moldave alle prese con un lavoro in Italia e gli affetti lontani. Mentre tutta maschile è la storia raccontata in Zero a zero di Paolo Geremei (domenica 14 luglio), protagonisti Daniele, Marco e Andrea, tre ragazzi del ’77 uniti dalla comune (ex) militanza nelle giovanili della AS Roma Calcio.

Oltre al cinema italiano, anche il meglio di quello internazionale: dal controverso Springbreakers di Harmony Korine (giovedì 27 e venerdì 28 giugno) che dietro una trama apparentemente “teen” reinventa a tratti l’idea stessa di racconto cinematografico, a Blue Valentine di Derek Cianfrance (domenica 30 giugno), love story tra le più intense degli ultimi anni interpretata dalla magnifica coppia Michelle Williams e Ryan Gosling. E ancora, Il sospetto di Thomas Vinterberg (lunedì 1 luglio), cronaca di una falsa accusa di pedofilia che minaccia di distruggere la vita di un innocente, l’immaginifico Holy Motors del regista di culto Leos Carax (le proiezioni, domenica 7 e lunedì 8 luglio, saranno accompagnate da un “bonus” a sorpresa), il documentario choc Mea Maxima Culpa (giovedì 11 luglio) che il premio Oscar Alex Gibney ha dedicato alla pedofilia nella Chiesa cattolica, e Il Ministro – L’esercizio dello Stato di Pierre Schoeller (lunedì 15 luglio), acuta riflessione sul rapporto tra lo Stato e i suoi servitori, premiata a Cannes e vincitrice di 3 César.

Accanto a queste e a molte altre opere che hanno trovato (non sempre facilmente) la strada per arrivare sugli schermi italiani, Summer Kino propone anche, in anteprima, alcuni inediti che per la prima volta incontrano il pubblico di casa nostra, dopo essere stati applauditi dalle platee di tutto il mondo. A luglio lo sguardo è rivolto all’Europa dell’est, con l’ungherese Fresh Air di Ágnes Kocsis, scritto e co-diretto da Andrea Roberti (che lo presenterà martedì 2 luglio) e un tandem di titoli serbi che dimostra l’ottimo stato di salute del cinema di Belgrado e dintorni: il 12 e il 13 luglio, infatti, in collaborazione con Balkan Florence Express, un Evento Speciale porterà per la prima volta a Roma Klip di Maja Milos e Tilva Ros di Nikola Lezaic. Il primo, vincitore del Festival di Rotterdam, è stato acquisito per l’Italia dal Kino, che ne curerà la distribuzione nel corso della prossima stagione: un ritratto generazionale esplosivo che, tra amori disfunzionali e sesso esplicito, è stato definito da The Hollywood Reporter “un film di Larry Clark diretto da Emir Kusturica”. Mentre per il secondo, candidato all’European Film Award come migliore scoperta nel 2011, si sono spesi paragoni illustri con i film di Gus Van Sant, in primis – complice la passione dei protagonisti per lo skateboard e l’ambientazione “provinciale” – Paranoid Park.

Tra gli eventi extracinematografici in calendario nei primi giorni di programmazione, l’Arena Live ospiterà l’edizione estiva di Ricette d’autore, appuntamento live tra musica e cucina che tutti ci farà conoscere i migliori talenti della scena indie (si comincia venerdì 28 giugno con The Niro, e poi Alberto Castelli & Dj DMC, Sadside Project e tanti altri); KinoLibri, che proporrà l’incontro con scrittori come Giuseppe Genna (il 27 giugno presentazione di “Fine impero”, Minimum Fax) e Massimo Carlotto e Marco Videtta (il 29 giugno “Le vendicatrici”, Einaudi); KinoTeatro, con gli spettacoli di Daniele Parisi “Abbasso Daniele Parisi” (mercoledì 10 luglio) e “Ab Hoc et Ab Hac” (sabato 13 luglio). E poi il mix di elettronica, poesia e sample di Aldolà Chivalà (venerdì 12 luglio), i dj set con sorpresa di Venice nights – Cicchetti e Spritz, e molto altro ancora…

L’appuntamento è tutti i giorni dalle 19 alle 3.
Ingresso alle proiezioni: 5 euro.
Per informazioni: www.ilkino.it, summer@ilkino.it, 06 96525810, 366 4571726

Ufficio stampa Summer Kino
Gabriele Barcaro
340 5538425
gabriele.barcaro@gmail.com

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 26/06/2013 - 31/08/2013
All Day

Location
Il Kino - Roma

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento