Visioni italiane, Cineteca di Bologna


Cinema Lumière, via Azzo Gardino, 65 | Dal 22 al 26 febbraio

Dal sito della Cineteca: Una ribalta per i registi del futuro – Visioni Italiane nasce nel 1994 per dare a spazio a tutti quei lavori dal formato irregolare che ogni anno vengono realizzati dai giovani autori sul territorio nazionale e che rimangono per lo più invisibili: cortometraggi, documentari, film sperimentali, opere d’esordio in cerca di una distribuzione. Gli anni Novanta hanno visto il proliferare in Italia di tanti piccoli festival che, dopo poche edizioni, hanno chiuso i battenti: ciò non è accaduto a Visioni Italiane perché la Cineteca di Bologna ha creduto fosse importante dare spazio  in modo continuativo alle opere dei giovani autori, seguendo il loro cammino professionale e offrendo un luogo di confronto con altri autori e con il pubblico. Diversi sono i registi passati da Visioni Italiane e poi approdati al lungometraggio, diventati noti a livello nazionale e internazionale: Gianni Zanasi, Matteo Garrone, Daniele Gaglianone, Gianluca Tavarelli, Paolo Genovese, Luca Miniero, Francesco Amato, Salvatore Mereu, Francesco Munzi, i fratelli De Serio e tanti altri.

Le sezioni
 
Visioni italiane
Concorso nazionale per corto e mediometraggi di qualsiasi genere e formato. Le opere selezionate potranno aggiudicarsi un premio per la migliore opera consistente in 1.000 Euro, due menzioni speciali e un Premio Arci Bologna dedicato alla tutela e alla promozione dei diritti del valore di 1.000 Euro che per questa edizione andrà ai film che trattino tematiche legate ai nuovi cittadini e all’immigrazione. 

Visioni Doc
Consorso che assegna il premio Doc/it per la miglior opera documentaria, in collaborazione con l’Associazione Doc/it che attribuirà un premio di 1.000 Euro al vincitore. La casa editrice Ermitage pubblicherà in DVD il documentario vincitore, abbinandolo all`edizione di un prestigioso classico del documentario.

Visioni ambientali
Concorso aperto a corto e mediometraggi che affrontino, utilizzando qualsiasi genere, problematiche legate alla qualità dell’ambiente. In collaborazione con Arpa, Agenzia Regionale Prevenzione Ambiente dell’Emilia-Romagna.

Fare cinema a Bologna e in Emilia-Romagna
La sezione vuole testimoniare la vivacità del nostro territorio in campo cinematografico, con anteprime e molti ospiti.

Premio Luca De Nigris
Concorso dedicato ai prodotti audiovisivi realizzati nelle scuole primarie e secondarie della regione Emilia-Romagna nato per volontà dell’Associazione Gli amici di Luca.

Il documentario italiano: lo sguardo degli autori
Il momento della riflessione e del confronto. Promosso da Associazione Documentaristi Emilia-Romagna (D.E-R) in collaborazione con Doc/it ogni anno esplora aspetti e tendenze del fare documentario in Italia.
Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 22/02/2012 - 26/02/2012
All Day

Location

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento