Articoli

Dic
12

I NUOVI DAVID: LE DUE GIURIE RIVOTANO SU TUTTE LE CATEGORIE. MA DETASSIS PRENDE TEMPO SUI NOMI DEI GIURATI (PRIVACY?)

L’angolo di Michele Anselmi  Piera Detassis, nella sua qualità di presidente e direttore artistico, presenta i “suoi” nuovi David di Donatello in un’affollata conferenza stampa al cinema “Caravaggio”, dalle parti dei Parioli, al suono di “We Will Rock You” dei Queen. E subito emergono alcune cose: buone, meno buone e “non so”. Le buone. Viene […]

Read More
Nov
27

UNA POLEMICA LONTANA: QUANDO VIRZÌ SCRISSE AL “RIFORMISTA” PER DIFENDERE BERTOLUCCI DAL MIO “SPREZZANTE DILEGGIO”

L’angolo di Michele Anselmi Il 12 giugno del 2007 ricevetti una telefonata da Paolo Virzì con la quale il regista livornese, quella sera quasi afono per via di un intervento alle corde locali, mi spiegò che gli autori di cinema, tramite la sua penna, avevano deciso di replicare a un articolo da me scritto per […]

Read More
Nov
26

LA LEZIONE DI BERTOLUCCI: IL CINEMA TRA HOLLYWOOD E LA BASSA. LA VOLTA CHE RIVALUTÒ CRAXI PER AVERLO AIUTATO COI CINESI

L’angolo di Michele Anselmi Ci fu un momento magico nel 1988, dopo i nove Oscar andati a “L’ultimo imperatore”, due dei quali personalmente a lui, nel quale Bernardo Bertolucci diventò il regista italiano più celebrato al mondo. Più di Federico Fellini, di Roberto Rossellini o di Michelangelo Antonioni. In quei giorni di trionfo pieno, pure […]

Read More

Recensioni

Gen
4

WILLEM DAFOE, FORSE IL MIGLIOR VAN GOGH MAI VISTO AL CINEMA. MA JULIAN SCHNABEL PARLA DI LUI CON L’ARIA DI PARLARE DI SÉ

L’angolo di Michele Anselmi Mi sbaglierò, ma in “Van Gogh. Sulla soglia dell’eternità” l’eclettico e impigiamato Julian Schnabel prende in prestito la vita del pittore maledetto per parlare in buona misura di sé. E quindi dei dilemmi legati alla natura dell’arte, al rapporto con Dio, alla forza della pittura, alla rottura degli schemi, alla solitudine […]

Gen
4

“SUSPIRIA” O LA DANZA DELLE STREGHE SECONDO GUADAGNINO

L’angolo di Michele Anselmi  Occhio all’orologio. “Suspiria”, l’originale di Dario Argento, durava 95 minuti; l’atteso remake che Luca Guadagnino manda nelle sale il 1° gennaio, dopo il passaggio in concorso alla 75ª Mostra, ne dura 152. In pratica un’ora di più. Il che è molto in linea con l’idea di cinema oggi professata dal regista […]

Gen
4

ASSAYAS TORNA A UN CINEMA PIÙ FRESCO, IRONICO E DI PAROLA. “IL GIOCO DELLE COPPIE” TRA AMORI SCOPPIATI E LIBRI DIGITALI

L’angolo di Michele Anselmi Il titolo originale suona “Doubles vies”, ma per l’uscita italiana (oggi 27 dicembre in alcune città, più capillarmente dal 3 gennaio) I Wonder Pictures ha preferito il più malizioso “Il gioco delle coppie”, che però rischia di promettere troppo, quindi, alla fine dei conti, di deludere un po’. Purtroppo il cinema […]

Gen
4

SE GUAGLIANONE PROVA A RIFARE DONNER, DANTE E COLUMBUS. CORTELLESI, UNA “BEFANA” TRA CONSUMISMO E MULTITASKING

L’angolo di Michele Anselmi “La Befana vien di notte / con le scarpe tutte rotte / con le toppe alla sottana: / Viva, viva la Befana!” Esistono almeno dodici versioni, solo in Italia, di questa celebre filastrocca per bambini, con tutte le variazioni possibili in rima con sottana. Ma è chiaro che allo sceneggiatore-star Nicola […]