Editoriale
di Roberto Faenza

Articoli

Gen
5

LA MORTE DI FABIO CARPI, IL PIÙ APPARTATO DEI NOSTRI CINEASTI. TRA I SUOI FILM “CORPO D’AMORE” E “QUARTETTO BASILEUS”

L’angolo di Michele Anselmi Scopro tardivamente, leggendo un post su Facebook di Enrico Magrelli, che purtroppo il 26 dicembre è morto a Parigi il regista e scrittore Fabio Carpi. Milanese, nato il 19 gennaio 1925. Il suo nome non dirà molto al grande pubblico, ma nella sua carriera, per definizione appartata, Carpi è riuscito a […]

Read More
Gen
4

“SUSPIRIA” O LA DANZA DELLE STREGHE SECONDO GUADAGNINO

L’angolo di Michele Anselmi  Occhio all’orologio. “Suspiria”, l’originale di Dario Argento, durava 95 minuti; l’atteso remake che Luca Guadagnino manda nelle sale il 1° gennaio, dopo il passaggio in concorso alla 75ª Mostra, ne dura 152. In pratica un’ora di più. Il che è molto in linea con l’idea di cinema oggi professata dal regista […]

Read More
Gen
4

SE GUAGLIANONE PROVA A RIFARE DONNER, DANTE E COLUMBUS. CORTELLESI, UNA “BEFANA” TRA CONSUMISMO E MULTITASKING

L’angolo di Michele Anselmi “La Befana vien di notte / con le scarpe tutte rotte / con le toppe alla sottana: / Viva, viva la Befana!” Esistono almeno dodici versioni, solo in Italia, di questa celebre filastrocca per bambini, con tutte le variazioni possibili in rima con sottana. Ma è chiaro che allo sceneggiatore-star Nicola […]

Read More

Recensioni

Feb
26

“CROCE E DELIZIA”, QUANDO L’AMORE SCOCCA TRA DUE GAY-AFTER. UN ALTRO SCONTRO DI CLASSE TRA COLTI E BURINI, ANCHE SE…

L’angolo di Michele Anselmi Tra “Ferie d’agosto” e “Come un gatto in tangenziale”, ma con una curvatura omosessuale, in stile “gay after”, che fa la differenza. “Croce e delizia”, nelle sale da giovedì 28 febbraio con Warner Bros, producono Matteo Rovere e Roberto Sessa, si inoltra in terreni assai arati dal recente cinema italiano, ma […]

Feb
24

“LA CASA DI JACK” PER STOMACI FORTI, NONOSTANTE LE CITAZIONI. LARS VON TRIER SI SENTE SERIAL-KILLER E NON LO NASCONDE

L’angolo di Michele Anselmi Teorizza l’imprendibile serial-killer impersonato da Matt Dillon: “A volte il modo migliore di nascondersi è non nascondersi affatto”. Vale anche per Lars von Trier, il quale inietta parecchio di sé stesso nella figura riprovevole, ma per lui conturbante, dell’assassinio seriale protagonista di “La casa di Jack”. Non per nulla l’attore americano […]

Feb
21

“MODALITÀ AEREO”. PIÙ CHE UN FILM DI BRIZZI, UN FILM “SU” BRIZZI. OGNI BATTUTA SEMBRA UN RIFERIMENTO ALLE NOTE VICENDE

L’angolo di Michele Anselmi Più che un film di Fausto Brizzi, “Modalità aereo” è un film su Fausto Brizzi. Nel senso che il regista romano, reduce dalle note disavventure giudiziarie chiusesi con l’archiviazione, vi ha profuso, neanche tanto sottotraccia, un tonante mix di vittimismo, amarezza, invettive, accuse, risentimenti, meditazioni, il tutto in una chiave di […]

Feb
19

L’UOMO “TRANQUILLO” LIAM NEESON HA QUALCOSA DI NORVEGESE (INFATTI È IL REMAKE PARI PARI DI “IN ORDINE DI SPARIZIONE”)

L’angolo di Michele Anselmi Rifare un proprio film di successo con più soldi e attori hollywoodiani dev’essere una tentazione irresistibile. Penso, solo per dirne due, all’austriaco Michael Haneke col suo “Funny Games” o al cileno Sebastián Lelio col suo “Gloria”; ma il norvegese Hans Petter Moland per certi versi ha superato se stesso. “Un uomo […]