L’OMICIDIO DI RABIN COME “JFK”: GITAI RIAPRE UNA FERITA E ACCUSA LA DESTRA RELIGIOSA

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per il Secolo XIX Non le manda a dire Amos Gitai, regista israeliano, classe 1950, ospite fisso ai festival, presentando in concorso alla Mostra il suo “Rabin, the Last Day”. Prima chiede ai giornalisti un minuto di silenzio per l’ultima donna vittima del conflitto israelo-palestinese, senza specificare nome, religione […]

Ana Arabia. Amos Gitai oltre i pregiudizi

Una metafora della vita firmata dal regista Amos Gitai e in Concorso alla 70/ma Mostra internazionale del cinema di Venezia. Filmato in un unico lunghissimo piano sequenza, Ana Arabia è un momento nell’esistenza di una piccola comunità di ebrei e arabi che convivono pacificamente in una enclave dimenticata al “confine” tra Jaffa e Bat Yam […]