LA LEZIONE DI BERTOLUCCI: IL CINEMA TRA HOLLYWOOD E LA BASSA. LA VOLTA CHE RIVALUTÒ CRAXI PER AVERLO AIUTATO COI CINESI

L’angolo di Michele Anselmi Ci fu un momento magico nel 1988, dopo i nove Oscar andati a “L’ultimo imperatore”, due dei quali personalmente a lui, nel quale Bernardo Bertolucci diventò il regista italiano più celebrato al mondo. Più di Federico Fellini, di Roberto Rossellini o di Michelangelo Antonioni. In quei giorni di trionfo pieno, pure […]