IL GIOVANE ZOPPEDDU TESSE L’ELEGIA DELLE TONNARE SICILIANE. NON SI VEDE UNA GOCCIA DI SANGUE, EPPURE ERANO MATTANZE

La Festa di Michele Anselmi (9) Non si vede una goccia di sangue in “Diario di tonnara” e certo suona un po’ strano, non fosse altro perché la fase finale della pesca dei tonni è chiamata, da sempre, “mattanza”. Il mare ribolle e diventa rosso, mentre, in un crescendo di urla e gesti collettivi, i […]