“SUBURBICON”, CLOONEY REGISTA RISUOLA UN COPIONE DEI COEN: RAZZISMO E AVIDITÀ NELL’AMERICA COLOR PASTELLO ANNI 50

L’angolo di Michele Anselmi Curioso, fateci caso. La pubblicità televisiva e radiofonica punta su “un film scritto dai fratelli Coen”, come se fossero loro le vere star in campo, e solo alla fine sentiamo dire che la regia è di George Clooney, una star per davvero. Passato alla Mostra di Venezia senza lasciare un gran […]

L’ISRAELIANO MAOZ BALLA UN “FOXTROT” SURREALE E CRUDELE. L’AMERICANO CLOONEY IMITA I COEN A COLPI DI COMMEDIA NERA

La Mostra di Michele Anselmi per Cinemonitor L’israeliano Samuel Maoz ha molto da dire, col suo “Foxtrot”, e lo fa in modi complicati e spiazzanti; l’americano George Clooney non ha molto da dire, col suo “Suburbicon”, e lo fa in modi divertenti e prevedibili. In ogni caso giornata buona, almeno per quanto riguarda il concorso, […]

“MONEY MONSTER”, L’ALTRA FACCIA DEI SOLDI E DELLA TV SECONDO JODIE FOSTER. PREVEDIBILE MA DA VEDERE

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Non sarà un capolavoro, è piuttosto prevedibile, specie nel finale. Tuttavia “Money Monster – L’altra faccia dei soldi” fila via veloce, tutto d’un fiato, e non guardi mai l’orologio. Già molto, di questi tempi. Fuori concorso a Cannes e subito nelle sale italiane (dal 12 maggio), il […]

I FRATELLI COEN GIOCANO CON LA HOLLYWOOD ANNI CINQUANTA. “AVE, CESARE!”, UN FILM STREPITOSO, DA VEDERE SUBITO

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Fidatevi: c’è un solo grande film da andare a vedere subito (esce il 10 marzo). Si chiama “Ave, Cesare!”, l’hanno diretto i fratelli Coen. Negli Stati Uniti non è piaciuto granché, purtroppo, ha incassato appena 30 milioni di dollari, a fronte dei 22 serviti per farlo. Non […]

Ave, Cesare, Ave Cinema! Una religione chiamata celluloide

Tra i registi che si muovono nell’ambito del cinema americano contemporaneo, Joel ed Ethan Coen appaiono un po’ come un unicum. I due fratelli del Minnesota, dal debutto del 1984 con Blood Simple fino a Ave, Cesare!, nelle sale dal 10 marzo, hanno attraversato tutti i generi, demistificandoli e rielaborandoli attraverso il loro punto di […]

Tomorrowland, verso l’infinito e oltre!

«Verso l’infinito e oltre!». Nulla più della famosissima frase pronunciata da Buzz Lightyear nel 1995 sembra essere adatto a descrivere e a trasmettere il ventaglio di sentimenti generato da Tomorrowland e dall’attività creativa degli studi Pixar alla cui grande cucciolata appartiene il regista Brad Bird. Negli anni, la tecnologia Pixar ha compiuto passi da gigante riuscendo […]

Monuments Men: Clooney e i suoi gloriosi poco bastardi

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per “il Secolo XIX” Il dilemma morale morale posto da “Monuments Men”, ridotto all’osso, è il seguente: è giusto sacrificare vite umane in guerra per salvare capolavori dell’arte? La risposta arriva nell’epilogo del film, un po’ alla maniera di “Salvate il soldato Ryan” di Spielberg: un nonno canuto e […]

Barbera agli italiani: “Se i vostri film sono belli, non vengono fischiati”

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Venezia, intesa come Mostra del cinema, vede nero. Sarà perché c’è poco da ridere sul fronte delle storie, sospese, sia pure in chiavi diverse, tra conflitti sociali, etnici, religiosi, omofobie, famiglie spaccate, figli violati, padri disgraziati. «Lo so. Non sono film consolatori. Affrontano di petto la crisi, […]

Spot e divi. La tentazione irresistibile

L’angolo di Michele Anselmi | Pubblicato su Il Misfatto Alla fine pure Rocco Papaleo ha capitolato. Il ruspante attore-regista lucano, già arricchito dal festival di Sanremo di Morandi e parodiato da “Stracult” di Giusti per una certa intemperanza cinefila facile al vaffa colorito, recita in uno spot per l’Eni sugli sconti di benzina nel week-end. «Se si […]

Eclettico Soderbergh, regista dai mille volti

"Knockout – Resa dei conti" | Il cinema di Soderbergh tra altalene e punti fermi Il suo nome è tra quelli dei registi che per primi intravidero nel digitale l’opportunità di una nuova rivoluzione estetica: Soderbergh ci ha dimostrato di puntare ad una sorta di “rifondazione dei generi” non soltanto sul piano della forma, ma […]