David: la finta riforma all’italiana (giuria di serie A e di serie B)

L’angolo di Michele Anselmi | Pubblicato su “Lettera 43” Accade spesso, nell’Italia dei pastrocchi, che il rattoppo sia peggio del buco. Vale anche per il cinema, in questo caso per il premio di cinema più rappresentativo, tanto da coinvolgere anche il Quirinale: i David di Donatello. Venerdì 3 maggio alle 18 scadevano i termini per […]