OTRANTO FILM FUND FESTIVAL: “Sole alto” vince l’Adriatic Ionian Movie

Si è chiusa ieri l’ottava edizione dell’Otranto Film Fund Festival diretta da Luciano Schito e organizzata dal Comune di Otranto con il sostegno della Fondazione Apulia Film Commission e l’Istituto di Culture Mediterranee. La giuria, presieduta da Stefania Rocca e composta da Alessandra Acciai, Luca Lionello, Giorgio Magliulo, Edoardo Winspeare, ha assegnato l’ADRIATIC IONIAN MOVIE a […]

IL SUPEREROE DI TOR BELLA MONACA. VA BENE, MA SE LA SMETTESSIMO CON I ROMANZI CRIMINALI ALLA VACCINARA?

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per “il Secolo XIX” E se per un po’, solo per un po’, il cinema italiano la smettesse di cucinare romanzi criminali alla vaccinara? Va bene: bisogna riscoprire i generi, e il poliziesco variamente declinato pare un toccasana al botteghino. “Suburra” in tre giorni ha incassato quasi 800 mila […]

Cinema italiano dove vai?

La designazione del bellissimo film di Caligari a rappresentare l’Italia all’Oscar è una bella notizia perché dimostra che finalmente la commissione selezionatrice non si è lasciata guidare da quei giochetti di potere che l’ha spesso vista contestata da più parti. Ma se questa volta il sole splende sul nostro cinema, restano nubi minacciose all’orizzonte. Vogliamo […]

“NON ESSERE CATTIVO” DESIGNATO PER L’OSCAR, MA LA COMMISSIONE ALLA FINE SI DIVIDE (5 a 4)

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per “il Secolo XIX” Be’, curioso. In vista dell’Oscar 2016, alla voce miglior film straniero, cioè non parlato in inglese, l’Italia designa un po’ a sorpresa “Non essere cattivo” dello scomparso Claudio Caligari, cineasta nato ad Arona ma immerso da sempre nel mondo derelitto e “tossico” delle borgate romane. […]

Venezia 72: gli amabili (e gli odiosi) resti

Un’altra Mostra del Cinema è stata archiviata e, adesso, ci troviamo a fare i conti con i suoi lasciti. Diversi sono stati i film che ci hanno particolarmente colpito, altrettanti quelli che hanno messo a dura prova la nostra resistenza. La rivelazione della Mostra è stata rappresentata dal debutto alla regia per Brady Corbet, uno dei […]

L’OMICIDIO DI RABIN COME “JFK”: GITAI RIAPRE UNA FERITA E ACCUSA LA DESTRA RELIGIOSA

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per il Secolo XIX Non le manda a dire Amos Gitai, regista israeliano, classe 1950, ospite fisso ai festival, presentando in concorso alla Mostra il suo “Rabin, the Last Day”. Prima chiede ai giornalisti un minuto di silenzio per l’ultima donna vittima del conflitto israelo-palestinese, senza specificare nome, religione […]